Cronache della Guerra del Nord

Sessione Uno

5 Eleint 1479 CV

Gli eroi stanno tornando alla citta di Silverymoon, da dove sono partiti qualche mese prima, per portare un resoconto sullo stato delle Marche d’Argento al Consiglio della Lega, che si dovrebbe riunire a breve.

Nei mesi passati gli eroi hanno potuto assistere ad una misteriosa carestia, provocata da un parassita che sta provocando un completo avizzimento dei raccolti di grano e di gran parte delle altre piante, compresa l’erba da fieno per gli animali.

Dopo una lunga camminata sono giunti alle porte della città di Sundabar. Qui la situazione non è migliore di quella incontrata nei piccoli villaggi più a nord. Nonostate le dimensioni maggiori della città e la sua ricchezza dovuta al commercio di armi, non sono riusciti a mettersi al riparo dalla carestia, che ha colpito duramente le zone limitrofe.

Al loro arrivo in città i personaggi vengono fermati dalle guardie cittadine al cancello, che li attendevano dopo aver sentito voci riguardo al loro arrivo in città. Il Lord Reggente della città, Kalen Swiftstep, vuole apparentemente discutere con loro prima del Consiglio della Lega, ansioso di conoscere novità sulle terre a nord.

Gli eroi vengono accompagnati in carrozza fino al palazzo reale, vedendo nelle strade della città una forte disperazione della gente, in fila per ore per un pugno di grano distribuito dagli uomini dell’esercito direttamente dai magazzini della città.

Arrivati al palazzo reale incontrano un gruppo di rivoltosi, guidati da un certo Worth Hornraven capo di un neonato movimento di resistenza proveniente dal villaggio di Auvandell, che accusa il reggente di attuare una politica che ha come fine affamare la popolazione per l’arricchimento personale del palazzo.

I rivoltosi, riconoscendo i simboli del Re sulla carrozza che porta gli eroi, decide di circondarla per prendere i suoi occupanti in ostaggio e usarli nella trattativa con il reggente.

Dopo una concitata trattativa diplomatica gli eroi convincono i rivoltosi che stanno solamente rischiando di mettersi nei guai e che farebbero meglio a lasciare che la situazione venga gestita da loro, in quanto esperti della questione e intenzionati a risolvere il problema.

Dispersa la rivolta gli eroi entrano a palazzo e parlano con il reggente. Il reggente discute apertamente con gli eroi, chiedendo loro informazioni e cercando di spiegare il perché delle iniziative che sta prendendo.
Il reggente spiega che la città è stritolata da mercanti senza scrupoli che stanno tentanto di arricchirsi vendendo il grano a prezzi altissimi, e che aver preso in mano il monopolio del commercio del grano in città è solo un tentativo per evitare che i più poveri vengano sfruttati senza alcuno scrupolo.

Gli eroi si propongono di cercare una soluzione a questa piaga e di aiutare la città di Sundabar. Il reggente dice che accetta volentieri ogni aiuto per risolvere la situazione, e inizia con chiedere agli eroi, che sono in viaggio per Silverymoon, di accompagnare il figlio Ian fino al villaggio di Auvandell per risolvere alcune questioni con il signore del villaggio.

Gli eroi accettano, e il reggente offre loro del buon cibo e un soffice letto per passare la notte.

6 Eleint 1479 CV

Il gruppo è pronto ad accompagnare Ian Swiftstep e alcuni dei suoi Rangers verso Auvandell. Ma durante il viaggio succede qualcosa di imprevisto!
Improvvisamente cala una innaturale oscurità e, apparentemente dal nulla, una serie di misteriose creature, simili a piccole luci, emergono da dietro alcuni alberi, accompagnati da alcune figure che sembrano essere qualcosa di simile ad un umano.

Comments

SuperCD

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.